Silk Road Mountain Race 2021

Dopo 11 giorni, 16 ore e 7 minuti Gianluca ha terminato la Silk Road Mountain Race! La più brutale delle gare, con i suoi 1.859km e 34.000m di dislivello tra remote valli e picchi oltre i 3800m e’ stata domata! 

Qui puoi rivivere gli 11 giorni di gara!

Live Tracking

Qui potrai rivivere la gara di Gianluca, l’altimetria del percorso, le condizioni meteo e tutto quello che è successo negli 11 giorni di gara di Gianluca.

La Diretta

25.08.2021 SERA – AGGIORNAMENTO: Alle ore 20:38 (ore locali) Gianluca termina la sua avventura alla Silk Road Mountain Race in 11 giorni 16 ore e 7 minuti! Cuore, gambe e testa incredibili per portare a termine con successo questa gara pazzesca!! Grande Gianluca!!

Alle 19:10 (ore locali) Gianluca è a 16km dal traguardo!! Il GPS Tracking si è ribloccato ma è quasi fatta!! Bravissimo!!!

 

25.08.2021 MATTINA – Alle 10:07 ore locali si trova al 1781km!! -77km all’arrivo!! Ha superato Kaindy, adesso c’è un’ultima sfida prima di raggiungere il traguardo sulla sponda nord di Issyk-Kul. Un passaggio finale che raggiunge i 3350 m circa. Dalla cima ci sara’ discesa interamente percorribile, in maniera piu’ rilassata rispetto a quelle affrontate finora.

Alle 06:20 (ore locali) Gianluca e’ ripartito per quella che dovrebbe essere l’ultima epica giornata di questa incredibile Silk Road Mountain Race 2021! 

24.08.2021 NOTTE Sono le 22:50 (ore locali) e Gianluca si e’ fermato al chilometro 1733. Domani, ultimo passo da scalare e ultimo giorno di quest’incredibile avventura.

Sono le 22:25 (ore locali) e Gianluca sta ancora pedalando. I chilometri percorsi sono 1723 ed e’ presumibile che voglia arrivare al villaggio di Tort-Kul al 1754km per passare la notte in vista dell’ultima tappa di domani!

24.08.2021 MATTINAEpico passaggio per Gianluca sul Kegeti Pass verso le 11:50 (ore locali), potete vedere il video sotto! Una tempesta di pioggia misto neve a -2 gradi ha colpito il passo proprio durante il passaggio di Gianluca! Ora sono scesi, si trovano nel villaggio di Kegeti, al 1660km. L’avventura prosegue!

In questo momento, 10:40 ore locali, Gianluca e’ sulle rampe del Kegeti.

La 11esima giornata inizia alle 6:50 (ore locali) Gianluca dai – 285km all’arrivo!! Giornata importante che prevede subito l’ascesa dalla parete sud del Passo Ketegi a 3777m slm. La parete sud è molto più corta, ma anche più difficile del lungo versante nord del passo, con strade dissestate che portano verso la vetta. In 10km passeranno dai 2600m ai 3777m. La discesa verso la città di Kegeti sara’ comunque uno spettacolo per gli occhi dei riders. È sicuramente uno dei piu’ belli panorami del paese. Gianluca avra’ molto probabilmente ancora dei problemi alle batterie del GPS Tracker che come sentito nell’audio cerchera’ di aggiornare con il powerbank ogni qualche km.

23.08.2021 POMERIGGIO / NOTTE In realta’ la serata di Gianluca e’ terminata alle 23:00 inoltrate (ore locali) perche’ cercando un posto dove dormire ha proseguito fino al 1574km. Ascolta l’audio recap della giornata:

23.08.2021 POMERIGGIO – Ore 20:53 (ore locali) Gianluca e’ arrivato nel villaggio di Kockor al km 1562. Quindi e’ entrato negli ultimi 300km di gara. Ora speriamo risolva il problema al GPS Track e che a parte questo problema tecnico sia stata una buona giornata, visto che ha percorso 168km.

Ore 20:25 (ore locali) Abbiamo avuto la conferma che il GPS Tracker  di Gianluca ha problemi con le batterie. Al momento la sua posizione e’ fissata al 1510km ma si riferisce a piu’ di 5h fa e abbiamo la certezza che Gianluca sia almeno 70-80km piu’ avanti. Nell’attesa di avere news, al traguardo sono arrivati in sei, tra cui anche l’italiano David Gambuli, bravissimo quinto all’arrivo!

Alle ore 16:05 (ore locali) Gianluca sta’ costeggiando il lago Son-Kul ed e’ arrivato al 1510 km. Per gli “osservatori di puntini” il GPS tracker di Gianluca deve avere dei problemi, la posizione sul live si blocca spesso, ma per adesso lui continua a pedalare!

Ore 14:43 (ore locale) Gianluca e’ arrivato al CP3 sulle rive del lago Son-Kul.

 

23.08.2021 MATTINA – Gianluca sta scalando alle 10:25 (ore locali) gli iconici tornanti del Moldo Pass che lo porteranno a Son-Kul e al CP3 posizionato al 1488km. Ha gia’ percorso 55km in questa che e’ la giornata 10 di gara. Le sue condizioni fisiche sono buone, meno buone le condizioni del mezzo, altri 3 raggi rotti nelle scorse 48h che fortunatamente e’ riuscito a sistemare, lo obbligano ad avere una guida molto prudente e conservativa, soprattutto in discesa.

Intanto il profilo ufficiale della Silk Road Mountain Race dedica un bellissimo report (Foto di Yam G-Jun) su Gianluca:

22.08.2021 POMERIGGIOUn grandissimo Sofiane Sehili termina la SRMR 2021 alle 19 circa (ore locali) dopo 8 giorni 14 ore 45 minuti con una prestazione eccezionale! Chapeau!

Intanto piu o meno nello stesso momento Gianluca arrivava nel villaggio di Beatov al 1394km e decideva di fermarsi per riposare e cenare (vedi il video) dopo le ultime pesantissime 24h, guarda l’altro video con la vera e proprio “scalata” con MTB sulla schiena! Ascoltate l’audio che ci ha inviato dopo essere stato quasi 3 giorni senza copertura dati:

22.08.2021 MATTINA – Gianluca riparte alle 7:45 (ore locali) scollinando su Tash Rabat dopo un’ora. Il nono giorno di gara e’ appena iniziato!! A 3964 metri di altitudine l’ossigenazione e’ limitata e unita alla salita e al fondo stradale con il peso del mezzo rende ogni movimento molto complicato. E hanno ormai percorso quasi 200km mantenendosi sempre ben oltre i 3000m. Il meteo e’ stato buono con temperature che non sono scese sotto i 5 gradi e vento debole.

Qualche numero statistico di Gianluca finora: 
Tempo trascorso: 197h 31m 55s
Tempo in movimento: 117h 13m 59s
Tempo fermo: 80h 17m 56s
Pause: 74h 18m 48s
Distanza totale percorsa: 1,305 km

Ora sta percorrendo la valle di Tash Rabat e si trovera’ di fronte sulla strada per Mels Pass le splendide viste sui canyon prima di Baetov. E’ probabilmente la vista piu’ spettacolare su uno dei panorami più belli del paese.

Poi salira’ fino a Son-Kul e il Check Point 3 al km 1488 sara’ “vicino”.

21.08.2021 SERA – Gianluca è adesso al km 1290 (19:46 ore locali) tra pochi km iniziera’ l’ascesa verso Tash Rabat, a 3964 metri di altitudine.

Alle 21:00 (ore locali) Gianluca monta la tenda ai 3700m poco prima di arrivare al passo. I chilometri percorsi in questo ottavo giorno di gara sono 117,8km e questo fa capire come sia stato difficile andare avanti oggi. Le condizioni meteo nella zona sono discrete, al momento 7° e vento da nord a 5m/s.

21.08.2021 MATTINA –  Gianluca e’ ripartito dal CP2 stamani alle 7:40 (ore locale). Dopo aver affrontato lo strappo della ripida vecchia strada sovietica e’ adesso al km 1200 (11:20 ore locali) in direzione della zona di confine con la Cina da dove poi iniziera’ l’ascesa verso Tash Rabat, un caravanserraglio della Via della Seta del XV secolo, a 3964 metri di altitudine.

20.08.2021 NOTTE –  Ore 22:35 (ore locale) Gianluca e’ arrivato al CP2 a 3300m slm!! Obiettivo di giornata conquistato, dimostrando grande lucidita’ mentale e forza! 171,5km percorsi in 15h52′ con sosta non prevista a Naryn per risolvere un piccolo problemino tecnico sul mezzo! Forza Gianluca

20.08.2021 MATTINA –  Ore 06:35 (ore locale) Gianluca riparte da Maly Naryn. Obiettivo di giornata il CP2 distante 190km! GO GO GOOO!

19.08.2021 SERA – Ore 20:57 (ore locale) Gianluca arriva nel villaggio di Maly Naryn e decide che la giornata iniziata alle 5:50 poteva terminare qui. 987km percorsi in 5 giorni e 19 ore. La meta psicologica di essere al giro di boa, conquistata! Nel complesso giornata positiva ma ascoltate direttamente da Gianluca nel video le sensazioni sulla giornata di oggi! A rendere ancora piu’ incredibile la prestazione di Gianluca da segnalare che solo nella giornata di oggi si sono ritirati 6 atleti per un totale dalla partenza di 28 atleti su 98 partenti. GO GO GOOO!

19.08.2021 POMERIGGIO – Alle 16:48 (ore locale) Gianluca ha superato la metà gara, 930km. È un passaggio, soprattutto psicologico molto importante! La gara è ancora lunghissima! Forza Gianluca!

19.08.2021 MATTINA –  La sveglia e’ suonata all’alba stamani, alle 5:15 (ore locali)  Gianluca e’ partito dopo l’ottima colazione all’Happy hotel di Tamga! Al momento, dopo 6h si trova a 3 km dalla vetta del Tosor Pass a 3890m, manca poco alla cima. GO GO GO!!

18.08.2021 POMERIGGIO –  Gianluca è arrivato alle 18:57 (ore locali) sul lago di Issyk-Kul a 1600 slm. Passerà in una guest house kirziga la notte dopo l’ultima passata in tenda a -5°. In serata ci chiamerà per raccontarci com’è andata finora questa SRMR!! Siamo al km 816 in 4 giorni e 15 ore!!! Domani subito il Passo Tosor a 3900 slm da fare in 35km di ascesa.

Gianluca e’ carico! Stanco ma carico! Come stai? “Le ultime 24h sono state durissime! Stamani son partito con -5 gradi, poi e’ incredibile come cambiano le condizioni meteo qui, mi sono letteralmente bruciato mano, avambraccio e gamba destra per il sole che a 3850m picchiava duro per poi ricongelarmi fin a non sentire le dita della mano (con i guanti) in discesa.” I tuoi avversari? “Le condizioni sono estreme e gli atleti presenti sono incredibili, riescono a non dormire per giorni! Ma non li considero avversari, sono compagni di un viaggio, un viaggio incredibile!” Cosa ti aspetti nei prossimi giorni? “Penso di aver gia’ incontrato condizioni estreme, freddo, vento, caldo…sara’ sicuramente cosi’ fino alla fine! Spero soltanto di non avere altri problemi meccanici!”

18.08.2021 MATTINA –  Ore 7:30 (ore locali) Gianluca si e’ rimesso in movimento. In questo momento e’ al 712km a 43km dalla vetta dell’Arabel Pass. Poi discesa verso il lago di Issyk-Kul a 1600 slm e risalita verso il Passo Tosor a 3890 da fare in 35km di ascesa. Oggi sara’ una giornata molto impegnativa! Alla fine saremo a circa meta’ SRMR! Forza Gianluca!

17.08.2021 SERA – Alle 20:30 (ore locali) Gianluca ha montato la tenda ai 2700m di altezza per passare la notte in attesa di riprendere la scalata ai 3800 dell’Arabel domani. Giornata senza contatti, la copertura dati è comprensibilmente assente in questa zona.

17.08.2021 MATTINA –  Ore 9:30 (ore locali) Gianluca ripara il raggio rotto (!) e riparte! L’entusiasmo di ieri sera e’ stato attenuato da questo guasto meccanico che lo ha rallentato di qualche ora. Comunque fortunatamente ha riparato il danno ed e’ riuscito a ripartire. Adesso lo attende un lungo percorso di 200km di cui gli iniziali 50km asfaltati che culminera’ ad Arabel a oltre 3800m slm, sentieri ripidi, fiato corto ma paesaggi epici.

Nell’audio, la ripartenza dal CP1!

16.08.2021 POMERIGGIO – Check Point 1 al 530km conquistato da Gianluca alle 20:30 (ore locali). Si attende l’ufficialita’ e qualche info su questi 2 giorni epici dalla sua viva voce! Bravo Gianluca!

Nell’audio, determinazione e costanza a pochi km dal CP1!

16.08.2021 MATTINA – E’ ripartito alle 6:10 (ore locali). Al momento, dopo 3h30′ si trova al limite dei 390km a 2400m slm e procede sulla salita che lo portera’ ai 3400m del Karakol Pass al 440km. Meteo nella zona, pioggia misto neve. Condizioni durissime.

Ricevuto adesso un vocale! Forza Gianluca!

15.08.2021 SERA – Alle 19:45 (ore locali) Gianluca sta transitando su un passo della catena montuosa dell’Ail Batal a 3220m slm al 304km di gara. Deve essere stata una giornata da ricordare, pochi km percorsi finora (120km circa) relativamente al tempo passato a pedalare e tantissimo dislivello affrontato che non ti lascia respirare. Aspettiamo sue notizie. 
Dalla testa della gara giungono notizie non buone, il famigerato clima kirghiso si è unito alla festa…i leader sono stati colpiti da una tempesta di neve vicino al passo Karakol.  La gara è appena diventata piu’ che reale. Guardate le spettacolari immagini QUI

Gianluca si è fermato al 329km per oggi dopo aver percorso circa 140km pedalando dalle 5:50 alle 21:30! Dato questo che fa capire quanto sia difficile portare una bike carica (28kg circa) su e giù per le montagne Kirghise. Ora, montato la tenda in un villaggio isolato, senza linea telefonica! È stata sicuramente una giornata epica! Domani ci racconterà!

15.08.2021 MATTINA – Alle 05:50 (ore locali) Gianluca è ripartito. Si è lasciato alle spalle il bacino idrico di Toktogul e si è diretto verso una sequenza di vette e valli interne tra le più inaccessibili. Questa è forse una delle sezioni più dure della gara, con un’enorme dislivello per chilometro, stiamo parlando di circa 5000m di dislivello da affrontare in 150km. E l’essersi fermato per riposare prima di questo tratto potrebbe essersi rivelato positivo. Poiché l’altitudine rimane relativamente bassa, anche il caldo potrebbe farsi sentire. Sarà dura ma il paesaggio ripagherà le fatiche.

14.08.2021 SERA – Alle 20:15 (ore locali) Gianluca ha messo la tenda al 191,5km per una cenetta bordo fiume a 1.360 m s.l.m. e un meritato riposo. 

14.08.2021 POMERIGGIO – Alle 17:15 (ore locali) arrivato al 162km e prosegue la prima giornata di Gianluca. Al momento sembra tutto bene. Dall’audio che ci ha inviato è tranquillo ed entusiasta di questi primi 162km. E le foto non tradiscono le sue parole!

14.08.2021 MATTINA – Alle 1:30 AM (ora locale) i TIR con le biciclette non sono ancora arrivati…Gianluca e gli altri atleti sono stati fatti accomodare in camere di fortuna e provano a dormire. Un ottimo inizio! P.S: non fate caso al live tracking, se li vedete muovere, sono sui TIR anche quelli…  Sono le 3:00 AM (ora locale) e i TIR con le biciclette sono appena arrivati. Stanno procedendo a scaricare i mezzi. Si attende la partenza! GO GO GOOOO!!

Minuto più minuto meno alle 4:20 di mattina (ora locale) ha preso il via la 3° Edizione della Silk Road Mountain Race! Buona fortuna a tutti i partecipanti! Forza Gianluca! 

Alle ore 12:30 (ora locale) Gianluca ha percorso circa 90km. Al 50esimo km hanno scollinato il primo picco montuoso impegnativo, il Terek Pass a 3.350m slm. Una salita impegnativa ma con strada è abbastanza buona, percorribile in auto quasi interamente. Famoso nella storia perchè attraversato da Marco Polo per entrare in Cina, ed è stato utilizzato da Gengis Khan per entrare in Asia centrale. Dopo il passo di Terek, Gianluca sta scendendo verso il bacino idrico di Toktogul attraverso una serie di valli con villaggi di montagna.

Ore 14:50 (ora locale) Gianluca è al 130km. Ha mandato un file audio, è vivo!

13.08.2021 SERA – Ci comunicano che c’è un sensibile ritardo sugli orari prestabiliti. Sia i bus navetta degli atleti che i TIR con le bici sono ancora per strada. Ricordiamo che la distanza che divide Bishkek da Talas sono circa 250km e sono in viaggio da oltre 6h…prevedibile visto la situazione delle strade. Per adesso il morale è ancora buono, per adesso…
Gli atleti sono arrivati a Talas. Stanno aspettando le bici. I TIR con le biciclette hanno ancora un grosso ritardo. Partenza riprogrammata tra le 1 e le 2 di notte (tra le 21 e le 22 ore italiane). I TIR con le biciclette sono ancora in viaggio.

13.08.2021 MATTINA – E’ il grande giorno! Alle ore 10 (6:00 ore italiane) completato check totale di documenti, bici e ritiro pettorale! Gianluca ha il numero 26! Briefing operativo con l’organizzazione per fare il punto sugli aspetti più importanti da tenere in considerazione finito. Gli atleti sono partiti alla volta di Talas  distante circa 250km per circa 5h di viaggio. Già una bella fatica solo il viaggio. Alle ore 22:00 (18:00 ora italiane) si parte!

12.08.2021 – Giornata di riposo, prima della grande partenza! Ultimo tampone Covid19 fatto, tanto per rilassarsi! Un’occhiata alle previsioni meteo previste per la partenza di domani che non promettono nulla di buono…sarebbe davvero una difficoltà in più oltre a partire di notte e dover arrivare ai 3.300m del Terek Pass ma ci penseremo domani! Per adesso l’importante è riposarsi e il modo migliore per farlo è leggendo i vostri tantissimi messaggi di auguri! Grazie!
Domani mattina trasferimento in bus con gli altri 97 partenti verso Talas. Venerdì notte partenza, alle ore 22:00 (18:00 ora Italiana).

11.08.2021 – Oggi allenamento in quota, doveva essere un giretto tranquillo ma Gianluca è rimasto estasiato dalla bellezza delle montagne e non si è accorto dei quasi 90km percorsi… Comunque funziona tutto: Garmin GPS, MTB e batterie. Domani riposo. Venerdì mattina trasferimento in bus con gli altri 97 partenti verso Talas. Venerdì notte partenza, alle ore 22:00 (18:00 ora Italiana).

10.08.2021 – Prima sgambata per Gianluca. Per testare la MTB appena rimontata e rilassare fisico e mente! Giretto easy e primo approccio alle lunghe (30km) ma in questo caso dolci salite (4-8%) intorno a Bishkek. Domani altra uscita tranquilla. Dopo domani riposo. Venerdì notte partenza, alle ore 22:00 (18:00 ora Italiana).

09.08.2021 – Gianluca è arrivato a Bishkek, la capitale del Kirghizistan questa mattina. Trasferimento in hotel dove ha rimontato la MTB e ricontrollato il materiale. Rimarrà in città fino a venerdì mattina quando con la navetta dell’organizzazione si sposteranno verso Talas, che si trova a 200km, da dove prenderà il via la SRMR 2021 venerdì notte, alle ore 22:00 (18:00 ora Italiana).

08.08.2021 – Parte oggi l’avventura della SRMR 2021 per Gianluca! Il suo volo è decollato alle 19:50 da Fiumicino, arriverà in Kirghizistan domani mattina.

La Gara

 

Dal 13 agosto Gianluca Scafuro sarà alla partenza della Silk Road Mountain Race 2021 in Kyrgyzstan. Cos’è la SRMR? E’ una durissima gara di bikepacking senza supporto esterno, forse la più dura al mondo, che si svolge nelle remote valli del Kyrgyzstan e passi montuosi che arrivano a 3.800m. In questa gara l’orologio non si ferma mai e non ci sono premi.

E’ una gara di 1.800 chilometri attraverso le montagne e le valli dove un tempo transitava la Via delle Seta. I partecipanti percorrono strade sterrate, singletrack e antiche strade sovietiche dissestate. Oltre che con gli effetti dell’alta quota, cicliste e ciclisti devono fare i conti con un meteo in costante cambiamento, combattendo contro pioggia, vento e neve. L’isolamento estremo e le grandi distanze tra i punti di rifornimento rendono la pianificazione cruciale e le biciclette pesanti. Nel 2018 soltanto trenta dei novantatré partecipanti dell’edizione inaugurale della Silk Road Mountain Race sono riusciti a portare a termine quello che sta rapidamente diventando uno degli eventi di ciclismo endurance più estremi e rinomati del pianeta.

Grazie per il supporto a:

Selle SMP
Cicli Poccianti
Giacomo Daviddi "Il Meccanico"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin