Firenze Half Marathon 2020+1 Giacomo, Matteo e Moreno al traguardo

Oltre 1400 gli appassionati per correre la distanza dei 21,097 chilometri tra le bellezze rinascimentali di Firenze tra cui i nostri Giacomo, Matteo e Moreno.

Grande festa del running ieri mattina a Firenze alla Half Marathon dopo la lunga pausa forzata dovuta al Covid. Oltre 1400 gli appassionati a scattare dalle griglie di partenza per correre la distanza dei 21,097 chilometri tra le bellezze del Rinascimento della nostra citta’ tra cui i nostri Giacomo, Matteo e Moreno.

Trionfo keniota nella categoria maschile con Solomon Koech dell’Atletica Libertas Unicusano Livorno a tagliere per primo il traguardo nel tempo di 1’03”10 seguito da Joel Maina Mwangi dell’Asd Dinamo Sport (1’03”23) e Paul Tongik del GP Parco Alpi Apuane (1’03”26).

Il percorso, altamente scenografico, con arrivo e partenza in Santa Croce davanti alla basilica e passaggi nel centro storico attorno al Duomo e in piazza della Signoria ha visto i runners attraversare quattro ponti tra cui Ponte Vecchio. Un tragitto nervoso, con parecchie curve e un tratto in salita nei pressi di San Niccolò che ha esaltato gli atleti impegnati nell’Half Marathon. La manifestazione non ha deluso le aspettative e ha offerto un colpo d’occhio unico della città in una giornata baciata dal sole e dalle temperature miti.

La Uisp, organizzatrice dell’evento, ha scelto di chiamare questa edizione 2020+1 a sottolineare l’annata straordinaria che abbiamo vissuto rappresenta il ritorno alle grandi corse su strada ed è stato il segnale di normalità atteso da tempo. “E’ un’edizione particolare, ridotta nei numeri ma che richiama tanta gente e tanti stranieri e serve come test per ripartire nelle attività di tutti i giorni e anche in quelle sportive – commenta il presidente Uisp Marco CeccantiniE’ sempre una bella soddisfazione vedere partire tanta gente, sentire tanto entusiasmo. Speriamo di continuare ad averlo nell’edizione del 10 aprile 2022 e di riuscire a tornare alla normalità”.

Ed e’ quello che ci auguriamo tutti.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin