Gori in coppia con Berti 16esimi alla 28esima Scarpirampi

Una mattinata infernale con pioggia battente che ha reso ancora più difficile l’impegno delle coppie che hanno dato vita alla 28^ Scarpirampi

Si è svolta domenica scorsa la 28° Scarpirampi, gara atipica a coppie con un concorrente in MTB e l’altro a piedi, con partenza da Santa Lucia e arrivo nella piazzetta a San Quirico di Vernio. La gara era alla ripartenza dopo lo stop dello scorso anno. Ed è stata una ripartenza “infernale” con pioggia battente che ha reso ancora più difficile l’impegno dei ciclisti e podisti. Tra i partecipanti anche il nostro Enrico Gori in coppia con l’amico Iago Berti ormai alla loro sesta partecipazione.

Lungo il crinale della Calvana la sfida sui circa 30 Km, com’è andata Enrico? «È stata dura, il meteo ha complicato le cose, in alcuni punti si stava a malapena in piedi ma siamo contenti del risultato! Fortunatamente con Iago ci capiamo al volo e dopo sei edizioni fatte insieme ci fidiamo a vicenda del ritmo  da tenere. Ed è molto importante cercare di avere un’andatura simile perchè ai 5 check-point bisogna arrivare obbligatoriamente insieme.» Il punto più difficile? «È tutta difficile, dopo la partenza diventa subito impegnativa perché si sale con pendenze importanti con punte oltre il 20% su fondo sterrato e in parte sassoso, molto tecnico da quel punto di vista anche in discesa, dove fai fatica anche a rimanere in piedi sia per chi va in MTB che per chi corre. La parte più difficile rimangono sicuramente i 4km centrali con pendenza del 22-23 percento a gradoni. Davvero faticosa e complicata ma sempre una bellissima esperienza, tanto che lo dico sempre a tutti quelli che conosco, invitandoli a partecipare perché ha un fascino particolare e dopo che la fai la prima volta te ne innamori e tornerai a farla e con qualsiasi condizione atmosferica, come quest’anno!»

Il successo per il tandem formato dal trail runner di origini albanesi ma naturalizzato toscano, Rigers Kadija e dal biker fiorentino Giulio Orestano nel super tempo di 2h21’05”

CLASSIFICA 28^ SCARPIRAMPI: 1) Rigers Kadija-Giulio Orestano Km 26, in 2h21’05”; 2) Pretini-Giachi 2h23’47”; 3) Tozzi-Zullo 2h29’58”; 4) Frosali-Parigi 2h30’12”; 5) Rosadoni-Kabetaj 2’h44’12”; 6) Viciani-Del Bigallo 2h44’39”; 7) Lupi-Rocco 2h46’56”; 8) Arretini-Salucci 2h51’13”; 9) Tassoni-Zaniboni 2h52’; 10) Mati-Mengoni 2h52’55”

CLASSIFICHE COMPLETE QUI

Complimenti a tutti i partecipanti per aver affrontato i circa 30km del percorso con coraggio, un percorso bello ma difficile, immerso nella montagna pratese così affascinante e dura. Complimenti anche all’organizzazione per quest’evento non facile da gestire per la sua complessità.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin