Grosseto – Roma e ritorno per un compleanno da ricordare!

Festeggiare il compleanno con un super allenamento. Gianluca Scafuro, in preparazione per la Silk Road Mountain Race, si supera.

In un weekend dominato dalla prestazione di Pierluigi Carapelli alla Race Across Italy ecco che Gianluca Scafuro nel giorno del suo 41esimo compleanno pensa bene di festeggiare, vista la giornata climaticamente perfetta, con un lunghissimo in solitaria.

Non nuovo a certe “imprese”, lo ricordiamo nel lontano 2009, in coppia con Lenny Valentino Schiaretti attraversare Kazakhstan e Mongolia in MTB. Questa volta, nel tentativo di mettere chilometri nelle gambe pensa bene di fare Grosseto – Roma e ritorno no stop.

Dopo una giornata iniziata alle 5 del mattino, passata pedalando sulle colline della Maremma Laziale caratterizzate da nervosi “magia e bevi” Gianluca arriva nella capitale, saluta da lontano la cupola di San Pietro e riparte per un ritorno che nell’ultima parte gli farà vedere la fatica in faccia arrivando a Grosseto alle 23!

A parte l’essersi regalato una mezza esperienza mistica per il suo compleanno, sarà una fatica che gli tornerà utile quando ad agosto arriverà il momento di partire per una delle gare/avventura in gravel più dure al mondo, la Silk Road Mountain Race. Una gara in solitaria senza alcun tipo di supporto che sarà alla sua terza edizione dopo lo stop del 2020 per la pandemia. Un percorso di 1800 km in Kyrgyzstan, dal 14 al 29 Agosto, con 30.000 metri di dislivello attraverso un paesaggio pieno di fascino ma ostico, con vette fino a 3900m, e una media di più di 2400m con condizioni climatiche spesso avverse, infatti una costante è la presenza di neve ed escursioni termiche che oscillano abitualmente tra i -10°C e i + 40°C.

Ecco, in quei momenti, la fatica fatta questo weekend sembrerà nulla in confronto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin