Meno di 2 mesi alla Fiorino Mud

Meno di 2 mesi alla Fiorino Mud, la prima edizione di un'esperienza epica organizzata in collaborazione con SBR3 di Grosseto. Simone “Duman” Marinelli disegna il poster della Fiorino Mud.

Meno di 2 mesi alla Fiorino Mud, la prima edizione di un’esperienza epica organizzata in collaborazione con SBR3 di Grosseto. Sarà un viaggio da Firenze a Puntala attraverso scenari unici e mozzafiato in sella a bici gravel, da ciclocross, MTB o E-Bike. Una sfida e un’emozione che chi avrà la fortuna di parteciparvi porterà dentro per tutta la vita.

Il percorso sarà un’unica tappa, dall’alba al tramonto che gli atleti potranno gestire con assoluta libertà. Seguiranno il percorso grazie ad una traccia GPS che verrà fornita il giorno prima della partenza. Estasi dal primo all’ultimo chilometro. Nessuna assistenza da parte degli organizzatori. Nessuna assistenza personale al seguito. Sarai solo tu e la tua bicicletta. Nessun tempo limite. Sarai tu a decidere l’andatura e in quanto tempo arrivare a destinazione. Affrontare i 218km che ti separeranno dall’arrivo non sarà banale. Comunque vada sarà sempre un’avventura indimenticabile.

E siamo orgogliosi che il nostro amico e geniale illustratore Simone “Duman” Marinelli abbia immaginato Fiorino Mud in questo poster che tutti i partecipanti troveranno nel loro pacco gara.

Simone “Duman” Marinelli nasce a Viterbo, dove si forma alla scuola d’arte e attualmente vive a Firenze, dove lavora come creativo, graphic designer e illustratore in una nota agenzia pubblicitaria.
La sua passione per il disegno e l’illustrazione si presenta fin dall’infanzia, inizialmente sulla carta, passando poi nel periodo adolescenziale ai muri della sua città e a quelli di molte città Europee, percorso che lo porta in seguito all’utilizzo del computer e alla realizzazione di immagini vettoriali. In questo periodo entra in contatto e collabora con alcune agenzie pubblicitarie di Firenze in qualità di graphic designer.
Il suo segno è contraddistinto da sempre da una ricerca della semplicità espressiva, dall’aspetto gioiosamente infantile che mette in luce la sua visione non razionale, emotiva del mondo in maniera ornamentale e ludica; in questo mantiene il carattere dei suoi primi graffiti e murales, incidere, lasciare traccia proponendo delle mitologie personali attente ai dettagli e ai piccoli gesti.
Ha curato la rivista on line Cykeln Magazine, dedicata al mondo della bici, da cui poi è nato il nostro team, e collabora con varie testate giornalistiche. Oggi continua a portare con se la sua street art in giro per il mondo. Le sue illustrazioni e graphic design compaiono per campagne pubblicitarie, copertine di libri, riviste, abbigliamento. E, come afferma lui stesso, riesce a farsi piacere quello che fa. Sempre!

Ti aspettiamo a Firenze il 22 maggio!

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin